Disclaimer

A leggere gli articoli sui maggiori quotidiani nazionali, o a sentire le loro controparti negli studi televisivi, sembrerebbe quasi di vivere in una realtà in cui ogni giorno la libertà di espressione si trova sotto assedio, minacciata da richieste e rivendicazioni da parte di minoranze prepotenti che vorrebbero impedire alla maggioranza delle persone di godere dei propri diritti democratici. Poco importa che si tratta di associazioni per la parità di genere, per il rispetto delle minoranze etniche, per la tutela delle persone con disabilità o altro ancora, e ancora meno importa il fatto che il più delle volte si tratta di richieste che dovrebbero essere di elementare civiltà (come, ad esempio, non veicolare messaggi omofobi o razzisti), ogni volta che una certa parte della maggioranza sente che le proprie consuetudini vengono messe in discussione, innalza cori di dolore al cielo …